Via Carducci, 62 - 56017 La Fontina S.Giuliano (PI) T. +39 050 878470 Vendita Lun 15-19 Mar-Sab 09-13 e 15-19 | Officina Lun 15-19 Mar-Ven 9-13 15-19 Sab 9-13

Usare la moto tutto l'anno. Cosigli per andare in moto d'inverno
Postato da AMMINISTRATORE il 18/12/2020

Usare la moto tutto l'anno. Cosigli per andare in moto d'inverno

Consigli utili per utilizzare la moto durante il periodo invernale

Non molti amano andare in moto in inverno. Sono in pochi infatti i motociclisti che utilizzano il proprio mezzo nell’arco di tutti i 12 mesi, anche se molti sono “scooteristi” che percorrono solo tratte cittadine. Per tutti gli altri è invece più che consigliabile sfruttare la moto anche d’inverno. Basti pensare all’utilizzo più esteso dei motociclisti del centro/nord Europa che pur avendo situazioni climatiche ben peggiori della nostra mostrano una cultura motociclistica molto più matura.

Durante i mesi invernali i paesaggi si presentano in modo nuovo, i colori dell’ambiente cambiano, il cielo è più terso, il panorama si differenzia sensibilmente da quello del resto dell’anno. Ma oltre alle considerazioni estetiche un utilizzo durante i mesi invernali evita un significativo periodo di fermo del mezzo con tutta quella serie di operazioni necessarie, da ripetersi oltretutto alla rimessa in moto dopo 4 (o più) mesi. Tra tutte l’operazione più critica è sicuramente il cambio olio, visto che a star fermo l’olio si ossida e perde le sue caratteristiche di protezione. Bisognerebbe quindi accenderla e spegnerla ogni giorno, cosa non proprio agevole né economica!
Insomma, l’utilizzo continuo è di certo preferibile a quello alternato. Ma attenzione! Non per questo deve essere preso sottogamba, anzi! Bastano pochi, ma fondamentali, accorgimenti, alcuni per la moto, altri per sé stessi, per poi godere in tranquillità di un’esperienza unica e bellissima.

In primis, viste le temperature, l’abbigliamento giusto. È importante vestirsi bene oltre che per proteggersi dal freddo anche per poter guidare in tutta comodità ed evitare che i muscoli si irrigidiscano con conseguente calo di controllo, e quindi della sicurezza, del mezzo. L’ideale è quindi vestirsi a strati o in caso di temperature proibitive ricorrere ad abbigliamento termico.
E ricordate di coprirvi senza lasciare spifferi, che a certe temperature possono veramente arrecare parecchio fastidio. Verificate di non lasciare zone scoperte ad esempio tra giacca e pantaloni, ma anche tra collo e viso per evitare spifferi d’aria che entrano nel casco. Un sotto casco passamontagna è quindi più che consigliabile.
Altra parte del corpo da non trascurare sono le mani in quanto sono la prima parte del corpo a risentire del freddo. Scegliete allora con oculatezza i guanti, ci sono anche riscaldabili, e valutate l’utilizzo di manopole riscaldate.
Infine i piedi: meglio un solo paio di calzini di qualità che due (che rischiano di rallentare la circolazione). 

Venendo alla moto è altresì necessario un esauriente controllo. Dopo averla lavata passate alla lubrificazione di tutte le parti soggette a ossidazione (catena, cavo frizione, serrature e impianto elettrico). 
Le gomme: da sostituire se usurate prima di mettersi in moto con le basse temperature. Se le dovete cambiare orientatevi verso pneumatici invernali M+S, o comunque gomme non troppo sportive dato che le morbide sono più adatte a climi caldi.
Se non fate lunghi viaggi potete abbassare di qualche decimo i bar di pressione per avere più grip e una gomma che arriva a temperatura in meno tempo. 
Effettuate un controllo di sicurezza anche per fanali e impianto luci. Le ore di luce diminuiscono, nebbia e maltempo sono in agguato, meglio avere la sicurezza che tutto funzioni alla perfezione.
Prima di partire prendetevi qualche minuto in più a motore acceso per farlo scaldare e permettere all’olio di raggiungere tutte le parti meccaniche in movimento.
Per i primi chilometri mantenente una velocità bassa e inserite le marce in maniera più dolce. Il vostro propulsore vi ringrazierà.
In linea di massima è consigliabile guidare in modo più “calmo” e senza movimenti bruschi, per evitare che il grip scarso comprometta manovre e sicurezza.

Tenete presente che ci vuole un approccio più morbido, una guida più rotonda volta a non frenare e a limitare le accelerazioni.
Infine guidate sempre con prudenza e godetevi il paesaggio! Ma ricordatevi anche che in caso di neve la moto non può circolare! (come previsto dalla legge)

Buon inverno (in moto) a tutti!